Geopatie: anomalie energetiche naturali



-La parola "Geopatia" di recente creazione, è composta dal prefisso scientifico "Geo" ossia riferibile alla Terra, al globo terrestre; e "Patia" ossia sofferenza, affezione (nell'accezione medica). Venuta alla ribalta soprattutto dalle documentatissime ricerche del medico tedesco Ernst Hartmann (1915-1992) a proposito di una rete di radiazioni elettromagnetiche "Geopatogene" da lui scoperte, emanate direttamente dal centro del pianeta ed in grado di generare, in concomitanza degli incroci dei flussi (detti nodi di Hartmann) appunto dei disturbi anche gravi della slute detti quindi "geopatologie". La rete di Harmann ad oggi non trova consistenza in termini scientifici, ed è rilevabile solo con metodi radiestesici, ma ciò non significa che non abbia alcun fondamento, come alcuni sostengono. Personalmente ho imparato a non dare per certo solo ciò che si misura scientificamente, e sono convinto della validità delle intuizioni come partimonio universale di conoscienza cui l'Uomo può attingere. Aver tratto spunto da intuizioni talvolta apparentemente folli, ci ha spesso portato "frutti

scientifici" oggi insostituibili. Quindi, in attesa di conferme strumentali alle teorie del medico tedesco, la parola geopatia può essere a buon titolo utilizzata anche per i disturbi causati all'uomo da anomalie elettromagnetiche riscontrate scientificamente e che sono causate ad esempio da giacimenti di materiali ferrosi di una certa importanza, oppure presenza di sacche di gas naturale o radioattivo (Radon) nel sottosuolo, faglie e fratture della crosta terrestre. Teniamo quindi sempre ben presente l'importanza di verificare la "pulizia" dell'ambiente che scegliamo per vivere, non solo in termini atmosferici (smog) o artificiali (antenne o elettrodotti), ma anche geo biologici. attraverso l'utilizzo di tecnici competenti ed apposite apparechiature.


1 visualizzazione

© 2023 by Alessandro Arnaldo Pardini. Proudly created with Wix.com