I King (I Ching) il Libro dei Mutamenti

Il testo oracolare più antico e raffinato esistente al mondo; fonte della filosofia della medicina e della cultura orientale

Per apprezzare il Feng Shui bisogna prima conoscerlo

La Luce e il Suono

  -Tutto nell'universo si propaga attraverso onde. La velocità di propagazione di queste onde, dipende dalla "frequenza" (Hz). Più la ferquenza è alta, più la velocità di propagazione sarà elevata. Nella breve slide, possiamo vedere il Sole, primaria fonte di energia e gigantesco generatore di onde (elettromagnetiche) di tantissimi tipi. L'atmosfera terrestre, con i suoi strati di gas, ci difende dai raggi solari nocivi, molti dei quali sono per l'uomo non riconoscibili attraverso i cinque sensi. Ma pensando alla luce, e ai colori dell'iride, oppure al suono con il caccia che oltrepassa il muro del suono, cosa "sentiamo" quando il semplice suono diventa musica, e quando la luce scomposta nei suoi infiniti colori, diventa opera pittorica; Qual'è la profonda "vibrazione" non misurabile, non riconoscibile dai cinque sensi, che ci commuove, ci rasserena o ci da' energia?

   -Ecco, cominciamo ad entrare nel tema Feng Shui. La prima cosa da fare è quindi comprendere che esistono nell'universo frequenze (vibrazioni) che non percepiamo con i nostri sensi e che non sono misurabili con strumenti, ma che risuonano dentro di noi toccando corde segrete, che l'uomo ha dimenticato di avere. Nello stesso modo l'Energia Sottile (C'hi) nel Feng Shui, si deve prima imparare a riconoscere, a"sentire", per poi cominciare a capirne la preziosa funzione. L'ultima immagine è una vista del sagrato del monastero francescano di Chuisi de La Verna. Chi è stato in posti del genere ha potuto "sentire" l'Energia (vibrazione) che un personaggio di levatura spirituale altissima come S. Francesco, ha impresso indelebilmente con la sola sua presenza, in ogni pietra, in ogni pianta, perfino nell'aria di quel luogo. Questo è il fondamento del Feng Shui. Imparare prima di tutto a riconoscere e a capire, l'"Energia Sottile".

© 2023 by Alessandro Arnaldo Pardini. Proudly created with Wix.com